Il tumore del cavo orale

Trattamento odontoiatrico dei pazienti oncologici

trattamento_odontoiatrico

Le terapie oncologiche (chemioterapia e radioterapia) del distretto testa-collo possono comportare complicanze orali. Per questo è importante che i pazienti oncologici consultino il proprio dentista affinché valuti lo stato di bocca e denti e suggerisca specifici interventi e corrette procedure di controllo. Semplici cure preventive e visite periodiche dal dentista possono essere di grande utilità per proteggere bocca e denti dagli effetti negativi dovuti al calo delle difese immunitarie durante le terapie oncologiche.

Anche i pazienti che assumono bifosfonati per il trattamento dell’osteoporosi, dell’osteite deformante (malattia ossea di Paget), delle metastasi ossee (in presenza o meno d’ipercalcemia), del mieloma multiplo e di tutte le altre condizioni che possono indurre fragilità ossea, devono assolutamente sottoporsi a controllo odontoiatrico prima d’iniziare la terapia.

I dentisti ANDI, come indicano le linee guida internazionali e nazionali, consigliano alcuni accorgimenti pratici.

Prima della chemioterapia:

  • recarsi dal dentista almeno un paio di settimane prima dell’inizio della terapia oncologica, per fare un controllo generale e curare preventivamente possibili carie o ascessi e per verificare eventuali protesi, soprattutto se removibili (totali e parziali).

Durante la chemioterapia

  • rimandare interventi non indispensabili e comunque informare il proprio dentista delle cure in corso e valutare con lui le terapie più adatte;
  • curare con particolare attenzione l’igiene orale avvalendosi di appositi collutori antisettici e analgesici;
  • esigere che venga attivata una collaborazione e comunicazione tra oncologo e dentista di fiducia.
  • chiedere istruzioni al proprio dentista per l’adozione di adeguati regimi alimentari

Dopo la chemioterapia:

  • programmare visite periodiche di controllo e igiene orale;
  • evitare interventi importanti per i 6 mesi successivi alle terapie oncologiche.